mercoledì 11 dicembre 2013

giveaway: THE RETURNED di Jason Mott



Trama: Per Harold e Lucille Hargrave la vita è stata felice e amara allo stesso tempo, da quando hanno perso il figlio Jacob il giorno del suo ottavo compleanno, nel 1966. In tutti questi anni, si sono adattati a una vita tranquilla, senza di lui, lasciando che il tempo alleviasse il dolore... Finché un giorno Jacob, il loro dolce, prezioso bambino, misteriosamente, ricompare alla loro porta, in carne e ossa. E ha ancora otto anni. Qualcosa di strano sta succedendo... i morti stanno tornando dall’aldilà. Mentre il caos rischia di travolgere il mondo intero, la famiglia Hargrave di nuovo riunita si ritrova al centro di una comunità sull'orlo del collasso, costretta a fare i conti con una realtà nuova quanto misteriosa e con un conflitto che minaccia di sovvertire il significato stesso di genere umano.


Trovate qui la mia recensione.

Ho finito di leggerlo da poco e così,  in occasione delle feste,  ho deciso di mettere la mia copia saggio in palio.

Al solito, partecipare è semplice, per questo contest la domanda a cui rispondere è: Come ti immagini la vita dopo la morte? Come la prenderesti se un tuo caro fosse un Redivivo?

Per partecipare è fondamentale commentare questo post dando la propria risposta e segnalando i link di dove avete condiviso l'iniziativa, lasciare il proprio recapito e-mail.
Il tutto è riportato chiaramente nella sezione REGOLE GIVEAWAY che trovate cliccando sull'omonimo link e che vi consiglio di leggere, partecipazioni che non rispettano le regole non saranno prese in considerazione.

I termini per partecipare scadono il 28 dicembre.

19 commenti:

  1. partecipo e condivido
    https://www.facebook.com/milu.bijoux.5/posts/426078660851726
    email: milubijoux1974@libero.it
    sinceramente vorrei non cambiasse nulla dopo la morte e se si potessero ritrovare le persone care sarebbe meraviglioso!

    RispondiElimina
  2. Ciao, partecipo davvero volentieri. :)
    mail cogitoergosum8587@yahoo.it
    Isa Val su gfc. Ti seguo con piacere!!!
    condiviso su fb: https://www.facebook.com/cogito.ergosum.7161/posts/1495779163979815
    ti seguo anche su fb col nome cogito ergosum
    ti seguo anche con twitter come @luvalz
    Sinceramente dopo la morte credo ci sia la pace, una sorta di serenità vuota. Se, per assurdo, mi accadesse qualcosa di analogo a questi due genitori protagonisti beh... crederei di essere diventata pazza. Insomma... ci si può mai capacitare di una cosa del genere?

    RispondiElimina
  3. Partecipo con piacere ^.^
    GFC: jane tempest
    FB: Jane Tempest
    janetempest7410@gmail.com
    twitter: @Janetempestina
    Da credente penso che dopo la morte ci sia il giusto premio per i buoni, ovvero il Paradiso, e la punizione per i malvagi, ovvero l'Inferno. Credo che andando nell'aldilà, oltre a godere di Dio e della pace eterna, possiamo rincontrare chi abbiamo amato nella vita terrena, perchè l'amore dura per sempre e la morte non divide mai veramente. Questa trama mi intriga moltissimo e vorrei leggere questo libro,che mi potrà dare di certo tanti spunti di riflessione: pensandoci, non so come la prenderei se ritornassero su questa terra i miei cari, per esempio i nonni...
    condiviso: https://www.facebook.com/jane.tempest.9/posts/431615470298839

    RispondiElimina
  4. Onestamente finora non mi ero mai soffermata a pormi domande del genere ma secondo me non si potrebbe parlare di vita dopo la morte dato che dopo di essa non c'è altro o comunque nulla di concretamente provato...ovviamente a chiunque farebbe molto piacere riavere nella propria vita delle persone scomparse e chiunque, compresa me, ne gioirebbe.

    Ps.nome su fb symon caliandro

    mail:symoncaliandro@gmail.com

    GFC:symon cali

    RispondiElimina
  5. Partecipo e condivido,ti seguo nella pagina di fb...ecco la mia pag di fb:https://www.facebook.com/irene.sfil
    ecco la mia email:chibangel@live.it

    Onestamente ci ho sempre pensato, anke qnd sei piccola e vai al catechismo dp le maestre ti spiegano che nella vita si nasce,si cresce e si muore ecco li analizzando tutte qste tre forme di vita poi si arriva alla fase della morte dv ti viene detto ke ti devi comportare bene,nn devi uccire,dire bugie so nò finisci all'inferno ed no al paradiso anke lì c'è uan distinzione ma cmq tralasciando.Poi crescendo guardi certi film dv la morte è sempre apportata di mano e ti fannoa nek vedere cosa succede dopo la morte lì ti fai delle domande ke oviamente nn avrai mai cm risposta xò ti fa capire qualcosa.Pensando alla morte ci penso il giusto,penso ke sarebbe bello avere un corpo e la memoria cn te lì dv c'è il grande Dio ke ti sorveglia e ti guarda,un modo + sereno + felice dv lì tuoi vivere una vita serena e felice cn le persone ke hai perso nell'arco della tua vita qnd eri viva xò rimane sembre un dubbio ed nn credo a tutto qst mi piace crederlo ma in fonfo in fondo sò ke nn sarà così.

    RispondiElimina
  6. Ciao partecipo molto volentieri a questo giveaway :) ti seguo sul blog come Maria Petrillo. Seguo la tua pagina fb con il nome di PetPigeon Maddox e seguo la tua pagina twitter con il nome di @marypet25 (Maria Petrillo)
    ecco le mie condivisioni:
    twitter:
    https://twitter.com/marypet25/status/416254821708992512
    goole+:
    https://plus.google.com/117863646808357938079/posts/6YbWDHFLJ26
    facebook:
    https://www.facebook.com/petmaddox.book/posts/1404834886427809
    la mia mail è: patafix@hotmail.it

    Non ho mai pensato seriamente a cosa significhi morire nè a cosa ci aspetti dopo la morte. Leggiamo miliardi e miliardi di libri sull'argomento ma nulla nulla può davvero prepararci o darci un'idea di cosa ci aspetti dopo. Ovviamente diverse sono le teorie che cambian anche a seconda della religione: c'è chi crede nel Paradiso e nell'inferno, chi nella reincarnazione, chi nella presenza delle anime, chi nella risurrezione, chi invece crede che ad aspettarci dopo la morte ci sia solamente il nulla. Quale versione è la più attendibile? sinceramente? non lo so. Come la prenderei se un mio caro fosse un redivivo? sarebbe intrigante e terrificante contemporaneamente. Non sarebbe sicuramente una cosa naturale. Ci sarebbero certamente dei momenti di felicità. In questo modo potrei infatti incontrare i nonni che non ho avuto modo di conoscere e recuperare con loro il tempo perduto. Ma sarebbe un momento effimero. Un loro ritorno sarebbe al di fuori di ogni logica. Credo che dopo poco proverei paura, sarebbe un evento così straordinario da non poter avere termini di paragone e questo per una persona razionale come me potrebbe indurre al panico. Probabilmente però i più spaventati sarebbero proprio loro, vedendosi catapultati di nuovo sulla terra dopo che sono passati anni dalla loro morte. Forse la mia risposta può sembrarti poco chiara ma non saprei esprimermi meglio XD

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Partecipo! :) Grazie per questa bella possibilità!
      Allora, in genere evito di pensare alla morte e di conseguenza non ho mai riflettuto con attenzione su cosa ci sia dopo la morte.
      Per quanto riguarda la questione di un mio caro che si ripresenta come redivivo... mi spaventerei, senza dubbio. Non è naturale che i morti tornino in vita, quindi più che concentrarmi sulla possibilità di rivederli, finirei per pensare al motivo per cui si siano ripresentati. Sarei sospettosa e diffidente, mi aspetterei il peggio.

      Seguo su fb come Angharad Eldrige, su twitter come @AngharadEldrige.
      Ho condiviso su:
      g+
      fb
      twitter
      La mia email è angharadeldrige@gmail.com

      Elimina
  8. partecipo :)
    credo che dopo la morte ci sia un qualcosa di molto forte a livello energetico
    ma non è così catalogabile come generalmente facciamo noi esseri umani
    sapere poi certe verità è sconcertante una volta lì
    poi ogni anima decide come proseguire il cammino
    se espiare in una sorta di purgatorio a volte anche a contatto con noi sulla terra
    altrimenti con la reincarnazione o altra soluzione le preghiere che non sono altro che energia che ci spinge verso l'alto abbattendo le nostre barriere
    che anche lì permangono e di cui dobbiamo liberarci e purificarci
    anche nella ipotesi della reincarnazione c'è un processo di preparazione
    https://www.facebook.com/tpalemi/posts/706334249398694
    mail palemona@libero.it

    RispondiElimina
  9. sarebbe bellissimo se tutti i nostri cari morti potessero tornare..sopratutto per quanto riguarda le mie amiche che purtroppo sono andate via giovani :(
    non ho mai capito-accettato ilfatto che dopo la morte ci possa essere il nulla, mi piace comunque pensare che la nostra "anima" rimanga da qualche parte.. un po' come se diventassimo angeli custodi che non si possonovedere non sono tangibili ma sono onnipresenti vedono sentono tutto e ti aiutano :)
    marialice pompilii
    rosaspina86@gmail.com
    https://www.facebook.com/marialice.pompilii/posts/10203047430731846

    RispondiElimina